Erboristeria

Sin dalla notte dei tempi le erbe venivano raccolte e preparate per sostenere il benessere e la salute dell'uomo.
Inoltre, la loro presenza all'interno di antiche tombe è un indizio che a loro venivano attribuiti poteri magici e soprannaturali: in Iraq, all'interno di un sarcofago di 60.000 anni fa si trovarono 8 diverse piante medicinali e ancor oggi gli sciamani dell'Amazzonia e i guaritori della Steppa assumono costantemente allucinogeni (ad esempio l' Amanita muscaria), preparano decotti, impacchi, unguenti e pozioni per curare i malati. La conoscenza riguardo i trattamenti era trasmessa da una generazione all'altra. Fu nel 3.000 a. C. che comparvero i primi scritti; il più antico è il Papiro Ebers che elenca molte piante, consigli per un loro utilizzo adatto, incantesimi e magie. Nel quarto secolo a.C. Aristotele sosteneva che le piante possedevano un'anima; fu con Ippocrate (460 a.C.) che la scienza cominciò a separarsi dalla magia. Col passare dei secoli il fiorire del commercio portò la ricchezza di nuovi studi e nuove conoscenze.
Oggi si possono distinguere, fra le altre, tre grandi tradizioni fitoterapiche:
La tradizione popolare del mondo occidentale, basata sull'esperienza greca e la romana La antichissima tradizione ayurvedica indiana La medicina tradizionale cinese. Questo patrimonio culturale, iniziato con l'uso sperimentale delle piante da parte delle popolazioni primitive, è utilizzato dalla scienza moderna che, con i suoi mezzi di ricerca atti ad isolare i principi attivi e ad individuare i meccanismi d'azione delle erbe, ha determinato la nascita di una "nuova erboristeria".
Erboristeria tradizionale
Erboristeria tradizionale L'erboristeria tradizionale era prerogativa delle casalinghe.Esse coltivavano spezie ed erbe medicinali nei loro orti o le raccoglievano allo stato selvaggio. Le usavano fresche o le conservavano seccandole; oppure estraevano le sostanze mettendole in infusione in vino o grappa. Preparazioni galeniche sofisticate venivano preparate da persone specializzate o farmacisti. I loro fornitori erano erboristi che per lo più raccoglievano erbe allo stato selvatico. Oggigiorno, l'erboristeria tradizionale è considerata un passatempo per persone affascinate dalla botanica, per salutisti, "verdi" e altri gruppi. Per molti è anche un nostalgico folclorismo.
Erboristeria moderna
L' Erboristeria moderna nel corso dell'industrializzazione sociale, è stata modernizzata. La raccolta selvatica d'un tempo è stata sostituita da coltivazioni agricole specializzate in erbe e medicinali.
Erboristeria moderna Fornivano e forniscono i loro prodotti alle industrie:
alimentari, cosmetiche, erboristiche
L'industria li elabora in:
integratori alimentari, prodotti salutistici, cosmetici, prodotti erboristici e fitoterapici
Erboristeria Storia

(tratto da Wikipedia enciclopedia libera)
Avvertenza: Le notizie, le indicazioni e tutto quanto riportato in queste pagine sono indicative e sono fornite al solo scopo informativo e non medico. In caso di problemi relativi al vostro stato di salute rivolgetevi ad uno specialista. Fare autoterapia ed autodiagnosi, senza prima un parere di un professionista, può essere pericoloso.

Le novità di erboristeriabio.com - Prodotti Erboristici

Le promozioni di erboristeriabio.com