TIGLIO Tilia Platyphyllos



Pianta della Famiglia delle Tiliacee, si usano i fiori, la corteccia, ha impiego come sedativo, ansiolitico, nella terapia dell'insonnia, nel nervosismo, si usa anche come anticefalgico, nelle cefalee vasomotorie, o muscolo tensive, nelle emicranie, abbassa la pressione, diuretico, spasmolitico,negli spasmi intestinali, antiinfiammatorio, di aiuto  nelle sindromi influenzali e nei raffreddori, ha una azione diaforetica e bechica ed utile nelle patologie dell'apparato respiratorio come le bronchiti, e nelle malattie da raffreddamento, il suo uso si estende alla colite, al colon irritabile, alle gastralgie, alle dispepsie, alle esofagiti, per uso esterno in decotto per palpebre gonfie ed occhiaie, regola la coleresi, utile  nelle affezioni reumatiche, come sedativo della tosse, per i catarri, , nell'eretismo nervoso, nella arteriosclerosi, previene la stasi vascolare, in passato si usava anche per curare l'epilessia. Di aiuto  anche nelle palpitazioni cardiache,

Coadiuvante per::

sedativo, ansiolitico, utile   per l'insonnia, nervosismo, cefalee muscolo tensive, emicrania,,
spasmi muscolari, colon irritabile,  sindromi influenzali, gastralgie, palpitazioni

COMPONENTI, Flavonoidi glucosidici tiliacina, tiliroside della tilia cordata, principi amari di natura triterpenica, polifenoli, vitamina C, olio essenziale contiene farsenolo, mucillagini, acido galatturonico e un metilpentoso, saponine, quercitroside, tannini, acidi fenoli, proantocianidoli, iperoside, arabinogalattani, farnesolo, geraniolo, eugenolo, linalolo, aldeidi, carburi monoterpenici

CONTROINDICAZIONI, non si conoscono alle dosi consigliate effetti collaterali. Assumere dietro prescizione medica in gravidanza e allattamento.