ECHINACEA ANGUSTIFOLIA DC  ECHINACEA PALLLIDA 

 ECHINACEA PURPUREA 



Famiglia: Asteraceae
Piante officinali
Parte usata: radice, parte aerea.

PRINCIPI ATTIVI
Derivati dell’acido caffeico: echinacoside, echinaceina; olio essenziale terpeni; polisaccaridi (eteroxilani e arabinoramnogalattani); alcammidi; flavonoidi (nelle foglie) rutina, cariofillene.

PROPRIETA'
L’echinacea ha proprietà batteriostatiche e virustatiche sperimentate su numerosi ceppi batterici e virali. Agiscono direttamente sui microrganismi l’echinaceina e l’olio essenziale; per via indiretta gli eteroxilani e gli arabinoramnogalattani, che stimolano diverse linee cellulari immunitarie (macrofagi, linfociti T e B). L’echinacoside e altre frazioni si dimostrano inibitori nei confronti dell’enzima jaluronidasi, rallentando la velocità di penetrazione dei microrganismi nei tessuti, si ha un’accelerazione della guarigione delle ferite e un diminuito rischio d’infezione.
Antinfiammatorio per uso interno ed esterno. Stimolante della risposta immunitaria soprattutto nelle fasi di epidemia influenzale, stati di carente attività del sistema immunitario (stress, ecc.), come cicatrizzante e riepitelizzante in caso di ferite e postumi di infezioni dermatologiche.

Coadiuvante per:
Antinfiammatorio per uso interno ed esterno. Stimolante della risposta immunitaria soprattutto nelle fasi di epidemia influenzale, stati di carente attività del sistema immunitario (stress, ecc.), come cicatrizzante e riepitelizzante in caso di ferite e postumi di infezioni dermatologiche.
Influenza, bronchite, prostatite, mononucleosi infettiva.