ACHILLEA

 

  Achillea Capsule Prodotto

Famiglia delle Composite

Parti impiegate  fiori, estremitÓ fiorite, i fusti

Pianta erbacea perenne della famiglia delle Composite, cui appartengono anche il Tarassaco e la Calendula, ha i fiori bianco rosato, ha un sapore piccante, amaro , astringente, cresce spontanea in Europa, Asia occidentale, America del Nord, Australia, i Celti la usavano nelle cerimonie magiche, si usano i fiori e le estremitÓ.fiorite i fusti.Discoride la raccomandava nella cura delle ferite i Cinesi la impiegavano anche nella cura dei morsi di cani e serpenti, oltre che impiegarla nel rituale I Ching per predirre il futuro. I medici Ayurvedici la impiegano per far abbassare la febbre

COMPONENTI:
olio essenziale contenente terpeni moniciclici, cineolo dotato di azione antisettica e biciclici, d-alfa-pinene, thujone, borneolo, l-canfora, lattoni sesquiterpenici, leucodina, achillicina, composti azotati come achilleina, colina, stachirina, cumarine, tannini idrolizzabili flavoni.Contiene achilletina e achilleina che stimolano la coagulazione del sangue, azulene, canfora, camazulene, che contribuisce a rilassare il tessuto muscolare liscio dell'apparato digerente, quindi Ŕ un ottimo antispasmodico, Ŕ digestiva quanto la camomilla, rilassa anche la muscolatura dell'utero, e quindi aiuta nei crampi muscolari,  contiene eugenolo, mentolo, quercetina, rutina, acido salicilico, che hanno proprietÓ antinfiammatorie e analgesiche, tannini, terpeniolo, cineolo che agiscono come antisettici, il thujone ha effetti simili alla marijuana, e quindi la rendono efficace come sedativo, cariofillene, sabinene, flavoindi come la apigenina, leutina, glicosilflavoni come la svertisina, vicenina, sciaftosina, isociaftosina, acidi fenolici, acido caffeico, acido salicilico,

Coadiuvante:
antispasmodica, amaro-tonica, coleretica, antibatterica, astringente, cicatrizzante, turbe gastro-intestinali, dismenorrea, ovvero dolori mestruali, esternamente per dolori pelvici facendo dei semicupi, per le ulcere varicose, per le emorroidi, per le ferite, gli azuleni, riassorbe i focolai di infezione, con azione batteriostatica

USO INTERNO:
usata giÓ dagli Indiani d'America per i disturbi di stomaco, Ŕ astringente, aromatica, antiartritica, diminuisce gli spasmi dell'apparato digerente, nella nausea, nella inappetenza, dell'utero, utile essenzialmente nella terapia della insufficienza venosa degli arti inferiori, ha una azione antiemorragica, antiinfiammatoria , cicatrizzante, regola il flusso mestruale, stimola i processi digestivi, ha una leggera capacitÓ sedativa, indicata per il mal di denti, per la faringite, per i raffreddori, per l'artrite, l'insonnia, Ŕ essenzialmente un tonico del sistema venoso, indicata per frenare il sangue nelle urine, nell'incontinenza, nelle emorroidi, nei crampi mestruali, aiuta la ricomparsa delle mestruazioni, nella diarrea, nella dissenteria, nelle infezioni dell'apparato urinario, protegge il fegato dagli effetti epatotossici delle sostanze chimiche, Ŕ efficace nelle epatiti,nella flautolenza, nelle gastriti, nelle enteriti, in aggiunta alle terapie, con il Biancospino e il Vischio ha una azione ipotensiva, utile in chi soffre di pressione alta, calma i dolori reumatici e le nevralgie

USO ESTERNO:
giÓ usata nella antichitÓ per curare le ferite, le ustioni, le contusioni, le ecchimosi, ottimo emostatico, per le infiammazioni, per i gonfiori, per il torcicollo, i crampi muscolari, per le emorroidi, le ragadi anali e al seno, si pu˛ fare un decotto per i lavaggi oculari, per la insufficienza venosa degli arti inferiori, aiuta ad arrestare le emorragie, in quanto dotata di proprietÓ emostatiche, analgesiche, antinfiammatorie, analgesiche, un decotto di Achillea frena le emorragie dal naso, i flavonoidi migliorarno la circolazione

CONTROINDICAZIONI:
a dosi elevate il thujone Ŕ tossico, non usare in gravidanza e allattamento, ma alle dosi consigliate Ŕ una pianta sicura.


ATTENZIONE:

 dosi elevate di Achillea possono dare alle urine una colorazione marrone scuro, ma questo non deve destare allarme, fare anche attenzione alle persone allergiche all'ambrosia che potrebbero sviluppare esantemi, sospendere l'uso se si presentano esantemi o diarrea, o dermatite allergica.