RIBES NIGRUM


Famiglia: Sassifragaceae
Pianta officinale, alimentare
Parte utilizzata: foglie

PRINCIPI ATTIVI
Le foglie contengono: olio essenziale che si scinde in acido cimico e un'ossidasi. Contiene inoltre: sabinene, cariofillene, cadinene, sabinolo, sesquiterpeni, terpinolo, fenoli. Flavonoidi: rutina, quercetina, isoquercetina, kaempferolo, ecc.. Tannini: polimeri flavan-3-olici, epigallocatechina, gallocatechina. Acidi fenolici; diterpeni; triterpeni; aminoacidi: arginina, prolina, glicina ecc.

PROPRIETA'
Le foglie sono dotate di attivita' diuretica e antireumatica, per la capacita' di liberare l' organismo dalle purine e dall' acido urico in eccesso. Almeno in parte l' azione diuretica sarebbe dovuta all' o.e. che sdoppiandosi libera un' ossidasi attiva sull' epitelio renale del quale stimolerebbe la secrezione determinando la diuresi. Hanno azione antiinfiammatoria sia per i processi acuti che cronici, si ha la diminuizione dei macrofagi (considerati agenti infiammatori per le sostanze litiche contenute nei loro lisosomi), e di altre cellule infiammatorie. L' azione antiinfiammatoria e' sostenuta dai flavonoidi, che si oppongono alla liberazione delle sostanze proflogogene, e alla loro azione vitamino p-simile che determina un miglioramento del microcircolo e della vascolarizzazione. Ha azione antiallergica- antiinfiammatoria per azione sulle catene enzimatiche che producono i prostanoidi, ma anche stimolando il rilascio, da parte delle surrenali, di corticosteroidi attivatori della risposta endogena all' infiammazione. La proprieta' ipotensiva e' stata attribuita ai flavonoidi totali.

Coadiuvante per:
Sindromi febbrili influenzali; reumatismi; gotta; allergie; fragilita' capillare